Monfest 2016, L'inizio di un'avventura!


#1

Questo 31 ottobre si è svolto al Lucca Comics&Games 2016 il primo evento ufficiale sponsorizzato da CAPCOM e organizzato dalle communities Elder Strikers, Monster Hunter Square e Monster Hunter Italian Cosplayers riguardante il mondo di Monster Hunter: il Monfest 2016!

È stata una giornata particolare e interessante sotto tutti gli aspetti. L’evento è cominciato con una parata sulle mura di Lucca, dal Baluardo di San Paolino al Baluardo di San Colombano. Hanno sfilato sulle mura molti cosplay, seguiti a ruota dai fan della serie che poco dopo si sarebbero cimentati nelle diverse attività preparate dagli organizzatori. Un quiz con domande sul mondo di Monster Hunter, un torneo ufficiale sul videogioco Monster Hunter Generations e ulteriori sfide di caccia a squadre, come il “Menù del Cacciatore” o la “Sfida Estinzione”. A presenziare all’evento non sono stati solo cosplayer, organizzatori delle diverse community e fan da diverse città italiane: questa volta erano presenti anche Socks Dahdrai e Marina Koh, rispettivamente Community Manager presso Capcom UK e Brand Manager presso Capcom EU che, oltre a portare i premi per le varie categorie delle attività organizzate (tra cui un New 3DS in edizione limitata di Monster Hunter Generations), si sono resi disponibili tutta la giornata per foto, cacciare insieme e ovviamente qualche domanda!


Zaitor, admin del sito/pagina Monster Hunter Square, ha intervistato per noi Socks Dahdrai.

Z: Partiamo subito con le domande. Da quale capitolo di Monster Hunter hai iniziato la tua avventura?

S: Monster Hunter Freedom, su PSP. Mi ricordo di aver visto un mio amico giocarci, l’ho visto mentre affilava la sua arma e mi sono detto “devo assolutamente avere questo gioco nella mia vita, devo giocarci”. È stato un momento che mi ha cambiato la vita. Per te?

Z: Ah, una doppia intervista, bene! Per me fu Monster Hunter 1, su PS2. Trovai il CD della demo all’interno di Devil May Cry 3, ma all’inizio non mi piacque, lo trovai piuttosto strano. Poi però i miei amici iniziarono a giocarci, e decisi di dargli un’altra possibilità. Iniziai con le missioni base, feci un Rathalos con la Spada di Ferro, il primo spadone, e mi colpì. Era così diverso da tutti gli altri giochi!

S: Si, anche per me è stato così.

Z: Procediamo con le domande, la più ovvia: quale è la tua arma preferita?

S: Domanda difficile! Ero solito utilizzare la Spada Lunga, finché Monster Hunter Tri non uscì e iniziai ad usare le Balestre e la Spada&Scudo; quando uscì in Occidente Monster Hunter 4 la Spad-ascia Caricata fu la mia arma principale, i “guard points” mi hanno salvato la vita tantissime volte, come ad esempio quando combattevo contro i Tigrex! Nel nuovo capitolo sono tornato ad usare la Spada&Scudo e poi la Balestra Leggera, insieme allo stile aereo, è piuttosto soddisfacente!

Z: si, anche io sono rimasto colpito dai “guard points”, una innovazione davvero interessante! È stato come utilizzare la “Royal Guard” in Devil May Cry! Per quanto mi riguarda, la mia arma preferita è la lancia. Ho iniziato a usarla nell’online di Monster Hunter 1, dove la lancia era l’arma principale, anche a causa della tecnica dell’“head-locking”.

S: eri un “guarding lancer” o un “evade lancer”?

Z: ho cambiato diverse volte tra entrambi, finché non ho trovato su Monster Hunter Frontier un’armatura che mi dava sia Guardia+1 che Evasione+2, così avevo modo di utilizzare entrambe le tecniche! La prossima domanda riguarda i mostri, i veri protagonisti del gioco: quale preferisci e quale trovi più difficile da affrontare?

S: trovo molto difficile combattere il Brachydios Brutale, in Monster Hunter 4 Ultimate, perché lo attacchi, lo attacchi, lo attacchi di nuovo e lui esplode, quindi è piuttosto complicato capire quando è il momento giusto per colpirlo. Il mio mostro preferito è il Nargacuga, amo il Nargacuga, e adoro la sua armatura che assomiglia a un ninja, è fantastica! E tu?

Z: Beh, il mio favorito penso sia Lagiacrus, perché fu il primo Leviathan nella serie, e lo dovevi combattere sott’acqua, e devo dire che mi piaceva combattere sott’acqua, anche se non era molto “popolare”; il mostro che odio di più penso sia lo stesso tuo, il Brachydios Brutale, perché è così imprevedibile! Cambiamo momentaneamente argomento, il posto. Sei mai stato a Lucca Comics&Games prima?

S: Non ero mai stato in Italia prima! Quindi è la prima volta che vengo a Lucca, e penso sia bellissima, una città fantastica, e amo le mura, mi ricordano quelle di Attack on Titan!

Z: Tornando a Monster Hunter, cos’ha questo titolo che gli altri giochi non hanno?

S: Penso che l’elemento principale sia che devi effettivamente conoscere i mostri che cacci, come si muovono, i loro attacchi. Sei a tutti gli effetti un cacciatore invece che combattere a testa bassa, senza ragionare! Inoltre le armature sono fantastiche. È così soddisfacente quando riesci finalmente a costruire la tua prima armatura di Rathalos dopo averne cacciati per un po’! E la modalità multiplayer, tutti possono giocare tra di loro, non contro ma insieme, con i tuoi amici, è una fantastica community che si concentra tutta su un unico gioco!

Z: Si concordo, apprezzo molto la modalità “PvE” (Player versus Environment ndr) quindi Monster Hunter lo trovo perfetto! Procediamo con la prossima domanda, anche se mi hai parzialmente già risposto; come sei entrato in contatto con Monster Hunter la prima volta?

S: uno dei miei amici aveva una PSP giapponese, mi disse “guarda ti faccio provare questo gioco”, e ne sono rimasto affascinato!

Z: Si, credo che i titoli su PSP siano stati un’enorme spinta per la serie in Occidente. Parlando delle caratteristiche di Monster Hunter, quali sono quelle che ti colpiscono di più?

S: Di sicuro la possibilità di affilare le armi! Ora inoltre con l’introduzione degli stili hai molta più flessibilità, se vuoi schivare di più c’è lo stile Ombra, se preferisci invece combattere in aria c’è lo stile Aereo, e così via! Penso che questi siano alcuni degli elementi che i giocatori gradiscano di più!

Z: Molto bene, l’ultima domanda che molti di noi aspettano. Puoi dirci qualcosa riguardo a Monster Hunter Double Cross?

S: Sfortunatamente per ora non ci sono annunci per un porting in Occidente del titolo, tuttavia spero che arrivi!

Z: Speriamo per il meglio allora!


Al termine dell’evento sono stati eletti i vari vincitori per le diverse attività svolte.
A vincere tramite estrazione il 3DS in edizione limitata di Monster Hunter Generations è stata Elettra Nuzzo, che indossava un’armatura di Alatreon di ottima fattura!
Il Torneo Ufficiale è stato vinto da un abilissimo Dario Guarise, che si è aggiudicato, tra gli altri premi contenuti nella “sacca del vincitore”, una Action Figures di Monster Hunter e un videogioco che gli verrà recapitato ufficialmente da Nintendo Italia!
La “Sfida Estinzione”, dove occorreva cacciare in un tempo prefissato in maggior numero di Gypceros possibile, se la aggiudicano la squadra di Paolo Sellitto e Dario Guarise!
Il “Menù dei Mostri” comprendeva tre diverse sfide, in ordine di difficoltà, dove occorreva completare nel minor tempo possibile totale cinque missioni: Sfida Felyne, Sfida Cacciatore e Sfida Wyverniano. Queste diverse categorie hanno avuto tutti vincitori diversi: ad aggiudicarsi la Sfida Felyne è stata la coppia Alice Scatena e Marco D’Urso, la Sfida Hunter dalla squadra Alice Scatena e Davide Quaglio, infine la Sfida Wyverniano è stata vinta da Carlo Canale ed Enrico Stroscio!
Ultimo in ordine di elenco ma non di importanza, il Quiz a tema Monster Hunter; questa attività è una totale novità negli eventi da noi organizzati, pertanto ringraziamo i partecipanti anche per i preziosi consigli che ci permetteranno di svolgere al meglio tale competizione! Il vincitore del quiz, dopo un’estenuante battaglia all’ultima risposta con un degno avversario, è stato Michele Zamburlini!!


All’evento hanno partecipato molti altri cosplayer e altrettanti fan della serie di Monster Hunter, che ovviamente ringraziamo e confidiamo nel vederli ancora più numerosi nei prossimi eventi che verranno organizzati da Elder Strikers, Monster Hunter Square e Monster Hunter Italian Cosplayers! Ringraziamo in particolar modo Socks Dahdrai e Marina Koh, per la loro gentilezza e assoluta disponibilità durante tutto l’evento!

Al prossimo Monfest, e fino ad allora, enjoy your hunt!


Buon 1° compleanno, MHSquare!
#2

Se qualcuno non se ne fosse accorto, ora è disponibile pure il video dell’intervista!