(MHW) Barroth


#1

Nome:Barroth - ボルボロス


Tipo: Wyvern brutale
Varianti:Barroth di giada
Elemento: Nessuno
Status Elementale: Fango/ Annegamento
Capitolo di comparsa:Monster Hunter Tri - Wii
Punto debole:Zampe anteriori
Debolezza elementale:Acqua (con corazza di fango)/ Fuoco (senza la corazza di fango)
Parti rompibili:Testa - Zampe - Coda - Corazza di fango su tutto il corpo
Luogo: Aree desertiche
Trappole:Si
Flash/Sonic Bomb:Solo Flash
Nota:Quando sara vicino alla morte zoppicherà

Questa è una guida specifica su come uccidere il Barroth.
È rivolta a chi si trova questo mostro davanti per la prima volta, o a chi continua ad avere difficoltà dopo averne già cacciato qualcuno.

La prima volta che vi sarà richiesto di affrontare un Barroth avrete a vostra disposizione un equipaggiamento molto limitato ma le armi e le armature a disposizione torneranno sicuramente utili.
Il Barroth soffre l’elemento acqua mentre è coperto di fango e fuoco quando non lo è: se siete in dubbio vi consigliamo di usare un’arma di elemento acqua in quanto può ripristinare la corazza di fango.

P.S.: anche se la guida si riferisce a Monster Hunter World, dato che non ci sono state grandi variazioni nel moveset del mostro nel corso dei capitoli, si può adattare senza problemi anche ai capitoli più vecchi

Mosse:

Carica: Il Barroth abbasserà la testa ed inizierà a caricarvi, la velocità della carica aumenta quando entra in rage mode (fumo dalla calotta) e si riduce quando è stanco; inoltre in rage mode sterzerà molto di più. Per evitarla schivate alla sinistra del barroth in modo da non essere colpiti dalla coda o alla mala usate il tuffo. Questo attacco è parabile normalmente, ma anche se parato questa mossa causerà dei danni (anche se minimi).
Danni: Alti.

Scrollata di Fango: Il Barroth inizierà a scuotersi per lanciare del fango verso di voi, se verrete colpiti verrete intrappolati o rallentati (solo sul World) dal fango. Per evitare di essere colpiti cercate di restare lontani dal mostro oppure sotto di lui.
Danni: Bassi.
N.B.: Più fango avrà addosso il Barroth più portata avrà questo attacco.

Capocciata: Il Barroth alzerà la testa per colpire il terreno (se avrà ancora il fango in testa lancerà dei pezzi di fango che potranno intrappolarvi).
Danni: Bassi.

Codata: Il Barroth ruoterà su se stesso di 180° in senso orario per due volte cercando di colpirvi con la coda. Per evitare l’attacco allontanatevi o stategli sotto la pancia.
Danni: Medio-Bassi.

Ruggito: Il classico ruggito dei mostri che vi fermerà per un po’ di tempo a meno che non abbiate abilità che annullino l’effetto dell’urlo; in questo modo avrete una piccola finestra per attaccare o curarvi senza problemi. In alternativa, per evitare l’urlo basta restare a distanza.
Danni: Nessuno.

Morso: Il Barroth farà un passo in avanti mordendo, userà questo attacco per lo più quando è stanco. Per evitarlo potete tranquillamente schivare per allontanarvi dalla bocca del mostro oppure pararlo.
Danni: Bassi.

Rotolamento: Il Barroth userà questa mossa per recuperare il fango perso durante la battaglia e per farlo si rotolerà nel fango: si tratta di un momento ottimo per colpirlo.
Danni: Nessuno.

Combattimento:

Spada e Scudo: La grande mobilità dell’arma consente di essere più agili del mostro stesso: colpite il più possibile le zampe (sia anteriori che posteriori), girandogli attorno se possibile e continuando a colpirlo. E’ fondamentale usare un’arma d’acqua, sia per aumentare i danni mentre è ricoperto dal fango sia per ridurre le sue capacità offensive mentre ha la corazza di fango. Contro di lui non servono abilità particolari, ma se preferite un approccio più cauto schivata può dare il suo contributo. Parare solo in caso di necessità.

Doppie spade: Come spada e scudo, ma fate attenzione quando volete sfruttare le combo in demonizzazione, dato che sono abbastanza lunghe e se non trovate il giusto tempismo rimarrete scoperti: agli inizi limitatevi a quando esegue le codate, è fermo per la fatica oppure sta lanciando il fango intorno a se, così da essere sicuri di colpire il mostro con ogni attacco.

Spadone: Con lo spadone la tattica principale sarà quella di sfruttare i momenti in cui il mostro è più statico, per cercare di colpire con i colpi caricati: quindi se fa le codate e siete sotto di lui, è fermo per la fatica oppure sta lanciando il fango addosso è fondamentale colpire. Dato che il suo punto debole sono le zampe anteriori e lo stomaco, cercate di rimanere sotto di lui il più possibile, così da sfruttare un maggior numero di situazioni offensive (capocciata in primis). Evitate di colpire la testa, la coda può rimanere attaccata al corpo, se non siete in cerca di materiali. Se vedete che indietreggia, aspettatevi la carica. Fondamentali le abilità che potenziano i colpi caricati, tappo per orecchie può aiutare a dare un colpo durante l’urlo, ma non è indispensabile

Spada lunga: È un’arma mobile e potente, ma non potrete parare; per questo motivo la strategia più adatta è quella di colpire il mostro di lato (meglio il lato destro, così da avere il tempo di evitare la seconda codata) o da dietro, prediligendo le zampe anteriori o la coda. I momenti migliori per eseguire la lama spirito sono gli stessi per effettuare il colpo caricato dello spadone, ma è fondamentale ricordare che i colpi eseguiti durante la lama spirito non rimbalzano (quindi se avete un’arma elementale potreste pensare di eseguire la combo sulla testa del Barroth), e se giocate in multiplayer potreste disturbare i vostri compagni. Prediligete le abilità offensive.

Martello: Il martello è un’arma molto adatta contro di lui, grazie alla sua enorme potenza offensiva. La strategia principale contro di lui sarà quella di stare sotto le sue zampe o sulla sua destra, e colpire le zampe anteriori ad ogni occasione, o in alternativa le zampe posteriori o lo stomaco: in alcune fasi della battaglia il Barroth si muoverà spesso quindi i colpi caricati da fermo saranno molto importanti. Anche se la testa potrà essere colpita senza timore, non è buona idea farlo a meno che non vogliate romperla oppure state cercando di infliggere KO. Se buttate il mostro a terra, potrete infierire sulle zampe anteriori con la tripla combo, ma dovrete essere precisi o rischiate che il terzo colpo della combo potrebbe colpire per sbaglio la testa. Se il Barroth dovesse caricare, buttatevi a terra. Come abilità vi consiglio di puntare sull’attacco

Corno da caccia: come il martello, ma vi ricordo che non ha la sua potenza offensiva, e che mentre eseguite le melodie potreste essere un facile bersaglio, quindi non è adatta per una giocata in solitario, mentre è perfetta per il multiplayer.

Lancia: Con la lancia è possibile fare da “Pilastro” ovvero restare in parata aspettando che sia il mostro a raggiungervi per contrattaccare. La scarsa mobilità dell’arma non la rende adatta ai novellini.

Lanciafucile: Come la lancia, ma gli spari renderanno più veloce il procedimento di rottura delle parti. Alternate spari a colpi normali, usando quanto possibile il cannone Wyvern e usando il fuoco Wyvern solo quando il mostro è immobile, così da essere sicuri di colpirlo con tutti i colpi. Avere abilità che potenzino gli spari e riducano il consumo di acutezza è fondamentale.

Spadascia: Il segreto per affrontarlo consiste nel trasformare l’arma nel momento opportuno: usate la modalità ascia quando il mostro è più mobile o quando volete fare una serie di combo, e usate la modalità spada quando volete eseguire pochi colpi potenti. La scarica elementale è perfetta per farlo cadere, ma dovrete fare attenzione al tempismo, o rischiate di sprecare l’occasione. Come abilità, puntate sull’attacco

Spadascia caricata: Contro di lui dovrete eseguire la strategia classica della spadascia, cioè puntare alla modalità ascia con lo scudo caricato ed eseguire le combo, ovviamente con le boccette piene. È preferibile puntare su armi con fiale elementali, perché la testa pesantemente corazzata del Barroth non è una preda appetibile, preferendo il binomio classico zampe/coda, che subirà ingenti danni. L’ultra burst sarà il vostro asso nella manica, che vi permetterà di rompere la corazza di fango nel corpo del mostro (anche se puntate alle zampe il raggio d’azione del colpo porterà a colpire anche il corpo, a meno che non riusciate a calcolare bene le distanze oppure non puntate alla testa per eseguire il Ko con le fiale impatto), riducendo anche la pericolosità della scrollata: per scaricare a pieno la potenza del colpo in maniera efficace, evitate di usarla quando siete sotto di lui perché le dimensioni ridotte del mostro potrebbero far mancare qualche colpo. Se pensate di specializzarvi con quest’arma il Barroth potrebbe essere un buon allenamento per esercitarsi nel cambio di modalità durante gli attacchi del mostro, specialmente per le codate spesso spammate a raffica. Non vi serve il tappo per orecchi, dato che potrete parare, e puntate sull’attacco, come sempre.

Falcione insetto: Il falcione è un’arma molto adatta ad affrontarlo, se sapete usarla e se riuscite ad avere tutti gli estratti. Rimanete dietro di lui, e cercate di colpire le zampe anteriori e la coda, evitando la testa, il punto più resistente. Se riuscite a cavalcarlo usare il turbine sulla coda potrebbe essere una buona idea, ma tenete conto che ridurreste l’ampiezza di uno dei suoi punti deboli e che le dimensioni ridotte del mostro vi costringeranno a calcolare in maniera più precisa le distanze per gli attacchi aerei. Prenderete l’estratto rosso dalle zampe anteriori, il bianco dalle posteriori, l’arancione dal corpo e la testa e il verde dalla coda. Quando è a terra la precisione non proprio eccezionale potrebbe portare a colpire la testa al posto delle zampe anteriori, quindi potrebbe essere una buona idea, se siete agli inizi o non siete pratici con l’arma, colpire le zampe posteriori.

Balestra: Cercate di stare abbastanza lontani e di sparare proiettili acqua a raffica cercando di farli passare per tutta la lunghezza del mostro (dato che sono perforanti), se finirete i proiettili acqua passate prima ai perforanti e subito dopo ai pallottola, ma ricordatevi che questi vanno usati a breve distanza, cercando di colpire la testa. Entrambe le tipologie di balestre vanno bene, decidete voi sulla base delle armi che avete a disposizione. Come abilità non ci sono necessità particolari.

Arco: come per la balestra, puntate sulle frecce perforanti su tutto il corpo (scegliete armi di elemento acqua se possibile) oppure sulle frecce ventaglio contro i fianchi. Dato che si tratta di un mostro mobile, il tiro parabolico potrebbe venire sprecato, quindi sfruttatelo solo dopo che lo immobilizzate. Fate attenzione alla carica, per gli artiglieri potrebbe essere letale. Puntate su abilità che potenzino le frecce adoperate.

Le tabelle sulle resistenze ai danni verranno aggiunte appena disponibili

Guida appositamente creata per mhsquare.com