12 giorni di Monster Hunter


#84

Mappa preferita Il castello di Schrade a mani basse


#85

La Torre. Torre. Torre. Sempre.


#86

Bosco eterno, taaanto verde (e tante reliquie) :evergreen_tree:


#87

Io rispondo sempre a gruppi XD
Giorno 7: La musica del Ceadeus,da un senso di momento epico indescrivibile. (non so come si chiama la musica)
Giorno 8: La mappa che più mi piace…i boschi di Moga! E’ molto divertente uscire a pescare,fare il sub,raccogliere minerali,insetti,erbe,picchiare mostri,etc…senza quel fastidiosissimo tempo che fiata sul collo XD


#88

@Tica pls audio now


#89

La nuova foresta di MH world,intricata e colorata,ma sopratutto viva


#90

Il monte paradiso, mi sembra una delle mappe con la migliore integrazione del combattimento verticale in MH4U.


#91

Se si considerano le mappe dell’ormai prossimo mhw allora non c’è dubbio che già solo le 2 mappe che ho potuto giocare danno la merda ad un decennio di mappe a cui ho giocato fin ora (qualcosa in più di un decennio, non ho voglia di andare a vedere la pubblicazione del primo freedom)
Quindi direi la nuova foresta a mani bassissime


#92

Sarà perché amo la neve, ma le montagne innevate sono qualcosa di magico per me!


#93


Giorgio 9… Ehm… Giorno 9!!!
La domanda di oggi è…

Cosa vi piace di Monster Hunter?

Draconiano: Il gameplay, semplicemente. Non ho ancora trovato un altro gioco che mi dia lo stesso feeling.

Edo: Il cacciare, dover prendere e studiare la preda, i movimenti, le sue debolezze, e il crafting rendono questo gioco uno dei miei preferiti. La caccia in gruppo poi è la ciliegina sulla torta, ci si diverte un mondo!

Jim : Il fatto che in Monster Hunter tutti siano su uno stesso piano. Gli equipaggiamenti certo hanno un loro peso durante la caccia ma ciò che fa realmente la differenza è l’abilità del giocatore. Quello e la Miadama. E sua sorella. E Zuccherino. E l’attendente missioni di Tanzia. E [continua…]

Tseen: La sfida nel comprendere il mostro, il poter giocare in compagnia e i mostri, che hanno i design più belli e affascinanti di tutti i videogiochi che abbia mai giocato. IL CARRETTO.

Vereos: Il grind! L’aspetto della caccia in sé è passato in secondo piano dopo un po’, onestamente. Però picchiare i mostri e farmare è sempre divertente!

Bone: Il fatto che l’abilità del giocatore influenza di molto l’esito della partita. Ovviamente il raccogliere materiali e costruirsi armature/armi è una figata, ma il riuscire ad affrontare una sfida (in questo caso dei mostri) usando la propria abilità, cercando sempre di evolversi e migliorare per me è il punto di forza del gioco.

Bargacuga: La sfida, in tutte le sue forme. Il multiplayer. I Jaggi. IL CARRETTO.

Levion: Il gameplay che unisce in maniera sublime elementi action con un tocco di GDR, in maniera mai troppo ripetitiva (a parte quando devi farmare, lì c’è la noia).

Zaitor: Il fatto che, al di là dell’equip, non sia il personaggio a salire di livello, ma sia il giocatore che acquisisce esperienza, conoscenza dei mostri, degli oggetti e delle abilità.
Monster Hunter è sempre stato magistralmente costruito con questa caratteristica in mente, e spinge sempre il giocatore (e i suoi alleati) a mettersi alla prova.

Ellie: Mi piace l’atmosfera, i mostri, le armi e le armature. Le sfide sempre diverse, il dover adattarsi a ogni mostro e avere in mente determinate strategie in base alle sue debolezze e comportamenti.

Pensavate mi fossi dimenticato del vincitore della giornata di ieri eh… E infatti è così!
Per questo edito il post e lo metto sotto!

Il vincitore dell’ottava giornata è…

@elmdor

Congratulazioni! Il tuo codice arriverà in comode rate da 1 carattere al giorno per i prossimi 14 giorni! Senza costi aggiuntivi.

Grazie a tutti per averci seguito fin qui!


#94

L’assenza del livello d’esperienza sostituito dal solo grado di armatura e arma, cosa che lo distingue dagli altri giochi, i felyne, la musichetta dello spiedo


#95

La gioia di uccidere le mie prede :redflame:


#96

La ferocia dei mostri e la violenza delle armi, le varie dinamiche e l’adrenalina che trasmette!!!


#97

La varietà del gameplay.


#98

il controllo lo ha il giocatore scegli tu cosa fare come farlo e quando farlo come se fossi davvero un cacciatore di mostri ,l’esplorazione e la conoscenza della preda le abitudini del mostro , mh di da davvero il brivido della caccia oltre che la soddisfazione di vincere un ardua battaglia , ecco perche mi piace mh


#99

Le ambientazioni sono da sogno e naturalistiche: cieli azzurri, mari cristallini, antri vulcanici, ghiacciai, foreste rigogliose… Le armature poi sono il pezzo forte: sono cazzutissime, rievocano il lato primitivo che c’è nella caccia, sono belle da vedere e ti fanno sentire un vero figo (se in MHW saranno personalizzabili, perderò più ore a modificarle che nelle missioni). Poi va beh, i felyne sono adorabili, e ho un debole per la dama della gilda di mh4u perché è una dolcissima secchiona :heart:


#100

Roleplay puro. Giocando non mi sento il prescelto di nulla o robe simili, sono semplicemente un cacciatore che sta vivendo la sua vita in un mondo fantastico


#101

Penso che la cosa che mi abbia attirato di più e che mi piaccia di più sia il design dei mostri, e le loro animazioni. Penso che osservare la bellezza di molti di loro sia addirittura meglio di sbattergli lo spadone nel muso :rofl:


#102

Il gameplay che unisce un’importante componente d’azione con una più strategica, che riguarda tattiche di posizionamento, studio dei mostri e dei loro punti deboli. Il fatto che siano stati in grado di fare un gioco incentrato sul farming senza renderlo noioso. L’assurdità di alcune delle armi, come lancia fucile e spadascia caricata.


#103

Giorno 10!

Cosa NON vi piace di Monster Hunter?

Draconiano: La frustrazione che provi quando vieni sconfitto da qualcosa che non ritieni giusta. Anche se forse dopotutto è anche quello parte del divertimento.

Edo: Il servizio online non è mai stato molto sviluppato e l’end-game è abbastanza ripetitivo, purtroppo.

Jim: Francamente ricominciare ogni volta da 0 senza grosse innovazioni mi toglie un po’ la voglia. Stessa ragione per cui ad un certo punto mi sono preso una pausa dai Pokemon.

Tseen: La ripetitività delle missioni nell’Endgame.

Vereos: Il grind! Davvero! Mi secca grindare uno specifico oggetto, ma non ripetere la stessa missione più volte.

Bone: L’endgame, che soprattutto negli ultimi titoli è estremamente ripetitivo, anche per quanto riguarda le quest, il che personalmente mi “annoia”. La limitazione delle stanze inoltre a solo 4 utenti, rende le interazioni con gli altri meno possibili e più dirette, del tipo si joina si parte via, nessuno svago. Nel primo MH si restava delle ore anche solo a chattare nella sala gilda!

Bargacuga: Il farmare. Maledetto Desire Sensor: ho scalcato 18 code di Gore Magala per trovare la Coda.

Levion: Delle volte il farming è davvero esagerato.

Zaitor: L’eccessiva difficoltà nell’ottenimento di alcuni materiali rari.

Ellie: Il desire sensor che complotterà sempre contro di te. Quindi si, farmare diventa frustrante quando non riesci ad ottenere quel che ti serve dopo miliardi di missioni.

Per quel che riguarda il vincitore di ieri. *Rullo di tamburi

@LP99 !!!

Congratulazioni! Non ti arriverà nulla però perché abbiamo esaurito i codici. Eh già. Succed… Mh? Ne abbiamo ancora? Ah, ok. Ti va bene, abbiamo ancora qualche codice, ma ricorda… Ti teniamo d’occhio.